Viaggio alla scoperta di nuove prospettive

 

PROSPETTIVE.

E se facessimo un viaggio? Non il solito viaggio: qualcosa di diverso. Un viaggio nella creatività e nella fantasia. Si tratta di avere un pizzico di curiosità, perché, a volte, informazioni sapute e risapute possono assumere uno spirito diverso, se conosciute sotto una nuova prospettiva. È il classico ritratto di Napoleone con la mano sullo stomaco. Non appare più così scontato, dopo aver scoperto che soffriva di gastrite.

Il “gioco” e la sua importanza
Per definizione, la “creatività è un termine che indica genericamente l’arte o la capacità cognitiva della mente di creare e inventare” (Wikipedia). Cosa sia la fantasia lo sappiamo tutti. Sostanzialmente, indica l’immaginare nuove storie, scenari ed oggetti. Oppure trovare le tessere mancanti di un puzzle. È un “gioco”, ma che può tornare utile, davvero. Tuttavia, il meccanismo segreto della creatività non si conosce bene, perché, anche se la pratica dell’inventiva e della fantasia la possediamo un po’ tutti, essere creativi è una questione caratteriale. Saper vedere le cose sotto un punto di vista diverso può consistere, invece, in un semplice scambio di opinioni tra noi e gli altri. Tenendo conto delle sinergie che si possono creare tra fantasie diverse condivise.

Il valore della cultura
Ciononostante, creatività e fantasia sono argomenti ritenuti di solito leggeri. Eppure il mondo progredisce grazie alla fantasia, alla creatività e alle idee. Forse anche con un pizzico di curiosità. Il passo in più dipende sempre da una domanda e dalla conseguente risposta: step by step. Un percorso di idee apre il futuro dell’umanità.
Ma questo vale anche per il passato. Riscoprire il passato, in un’ottica diversa, può renderlo più autentico e credibile. Perché, a ben guardare, conoscere meglio il passato non è inutile, perché la “realtà storica” ha un valore simile alla “realtà quotidiana”. Servono ambedue per la comprensione del mondo. Questo per il semplice fatto che la Storia è stata scritta da uomini esattamente come noi. Le loro esperienze possono essere le nostre, se interpretate ed “aggiornate”. Se Gutenberg fosse vissuto oggi, probabilmente, lavorerebbe su Internet, dopo aver inventato gli e-book.

Vi invitiamo, perciò, ad accompagnarci in questo insolito viaggio, con curiosità, fantasia e tanta arguzia, giocando con il passato e con i differenti punti di vista. Vi basterà seguire i prossimi appuntamenti delle nostre “Prospettive“, per leggere ogni lunedì le cose sotto un’ottica diversa. Allora, si parte insieme per questo viaggio? À bientôt.

 

logo4

About the author: Redazione Experiences