La Torre di Babele di Pieter Bruegel

 

Pieter Bruegel (1525/1530 circa – Bruxelles, 5 settembre 1569) è uno dei più grandi pittori olandesi ed europei. È generalmente indicato come il Vecchio per distinguerlo dal primogenito, Pieter Bruegel il Giovane. Anche il secondogenito, ricordato come Jan Bruegel il Vecchio, seguì le orme paterne e così fece anche il nipote Jan Bruegel il Giovane. Tante generazioni di pittori di cui il Pieter Bruegel è il capostipite.

Il dipinto che presentiamo raffigura la Torre di Babele. La Genesi (11: 1-9) narra dei discendenti di Noè che hanno pensato di costruire questa torre per arrivare il più vicino possibile al cielo e, quindi, Dio. Tuttavia, l’opera dalle difficoltà “sovrumane” era di per se stessa un segno di vanità. Così Dio punì i costruttori facendo loro parlare lingue diverse, in modo che essi non potessero più comunicare.

All’interno della nostra rubrica “Blogroll”, vi proponiamo questa mostra online ideata per Google Arts & Culture. Molti sono i particolari messi in evidenza per fare apprezzare l’arte pittorica del maestro e nel contempo le scene familiari per Bruegel, vissuto per vari anni ad Anversa. Sotto i suoi occhi la città andava sviluppandosi nelle sue attività edilizie e soprattutto in quelle portuali, poiché nel 16° secolo Anversa era una delle città più importanti in Europa occidentale.

Come vedrete l’ispirazione pittorica fa diretto riferimento ad un monumento italiano di età romana: il Colosseo. Bruegel aveva potuto ammirarlo a Roma, poco dopo il 1550, quando vi si è recato percorrendo un viaggio di studio che lo ha portato ad attraversare l’Italia e la Francia.

Guardate la mostra e divertitevi
THE TOWER OF BABEL di PIETER BRUEGEL IL VECCHIO

Home

 

About the author: Redazione Experiences