Antichi mestieri: il conciapelli

 

Il mestiere della concia delle pelli, attribuita nel passato ai conciapelli, esiste tutt’ora, ma a livello industriale, nelle specifiche aziende conciarie, come per la carta o le stoffe.
Tuttavia, il settore della lavorazione del cuoio è molto ampio. Tra i manufatti realizzabili con il cuoio, tanto per indicarne qualcuno, vi sono: le borse, borsette, borselli, cinture, cartelle professionali, portadocumenti, borsellini, portafogli, portasigarette e molti altri.
La lavorazione è chiaramente, caratterizzata proprio dal materiale con cui si lavora. Tuttavia, si possono esprimere doti creative e perfezione artigianale. Lavorando con una forma esclusiva, di propria ideazione, e farne cento di questa, può servire per farsi conoscere ed apprezzare. Poggiando, altresì, su una rinomanza tra i negozi di vendita di pelletterie, ma anche di distribuzione, la strada è aperta. Servono buone conoscenze e abilità tecniche e pratiche. Perché, comunque sia, è una strada lunga.

Il cuoio
Il cuoio o le pelli sono dei materiali organici (utilizzati nell’abbigliamento e la pelletteria), e provengono tutti, oggigiorno, da animali allevati appositamente ad uso alimentare. Siccome oggi si mangia di tutto, abbiamo la pelle di bovini, ovini, caprini, suini, equini, cervi, renne, di alcuni pesci, ma anche, in certi paesi, di canguro o di struzzo. Tutte le pelli passano per una fase di concia, che serve per renderle imputrescibili. L’uomo preistorico, infatti, in tempi lontanissimi, si accorse del rapido deterioramento delle pelli. Questo lo portò a sperimentare delle strane tecniche, come l’esposizione al calore ed al fumo, oppure a trattamenti vegetali (immersioni in acqua, rami o foglie). Aveva scoperto la cosiddetta “concia”. Nel secolo XIX, si sperimentò, invece, il trattamento con allume. È ancora utilizzato, unitamente a molti altri passaggi tecnici, che non spieghiamo.

Tra le caratteristiche dei pellami si evidenzia quella particolare della traspirazione. Tra le altre proprietà vi è quella di essere termoisolante (riscalda d’inverno) e di avere una buona conduttività elettrica (evita la cosiddetta “scossa elettrica”). Pur essendo, quindi, il cuoio antichissimo (risale ai tempi preistorici), supera, in questo, le stoffe o le plastiche di realizzazione moderna. A tal proposito è tuttora aperta la ricerca scientifica e tecnica di creare un materiale moderno simile al cuoio. Ciò perché molti sono i prodotti simili in apparenza del cuoio, ma di questi, nessuno ne ha le caratteristiche, dovute alla struttura specifica del vero cuoio, assolutamente inimitabile. Ne sono nati marchi di garanzia del prodotto, vero cuoio o vera pelle, dovuti ad interventi legislativi. I consumatori, per questo, sono garantiti da tale procedura.

ENCICLOPEDIA TRECCANI: LA CONCIA
TRECCANI: PRODUTTORI: FENDI
TRECCANI: PRODUTTORI: GUCCI

VIDEO ANTICHI MESTIERI:
Creare una borsa di pelle…
Dealfa: come si realizza una borsa in cuoio

 

 

About the author: Redazione Experiences