Gli stabilimenti Wedgwood tramandano la tradizione

 

“La Fine Bone China presto troverà posto sulle tavole dei potenti di mezzo mondo: uno dei più noti esempi è il servizio da tavola Wedgwood che Theodore Roosevelt volle per la Casa Bianca” (Wikipedia, voce “porcellana”). Traditional White è con probabilità il nome di una linea di Bone China per realizzare vasellame in porcellana privo di decorazioni, che si sviluppò parallelamente al Queen’s Ware. All’inizio del secolo XIX, sotto gli influssi dello stile neoclassico, le ceramiche erano decorate con figurazioni dai colori brillanti, con molte finiture in oro e sovente richiamavano motivi orientali. La ceramica bianca era dunque usata come base, prima di essere decorata a mano o con l’applicazione di decalcomanie.

“Vale la pena ricordare che la linea White potrebbe forse risalire a un servizio di Bone China bianca (dal design differente) caratterizzato da manici e bordi dorati, prodotto tra il 1812 circa e gli anni Venti del 1900. In mancanza di una data precisa a cui far risalire il suo design e di informazioni che ne illustrino l’evolversi, si pensa che il Tradilional White sia nato dall’evoluzione della ceramica in Bone China, e abbia raggiunto l’attuale bianco assoluto, semplice ed estremamente raffinato, attraverso la progressiva eliminazione degli elementi decorativi” (AA.VV. Design in 1000 oggetti, Phaidon Design Classics, London 2006, Roma 2008). Soltanto negli anni Trenta del Novecento il Tradilional White assunse una linea di produzione autonoma, mantenendo però lo stile iniziale della fine del Settecento. Gli stabilimenti Wedgwood continuano ancora oggi a produrre ceramiche Bone chine, studiando nuove linee di design, grazie al Dipartimento di Progettazione interno.

About the author: Redazione Experiences