In Sicilia, dialoghi possibili tra arte e moda

 

Il saggio è la tesi di laurea di Valentina Smiriglia (AA 2012-2013) e si intitola “CONTEMPORANEO SICILIANO. Dialoghi possibili tra arte e moda nel solco di Carla Accardi”. A chi sa poco o nulla di arte contemporanea può interessare, in quanto costituisce una panoramica sullo stato di fatto. Ad esempio, quali sono le istituzioni museali presenti sul territorio siciliano, le quali si interessano delle più recenti produzioni artistiche? E quali sono gli artisti? Attraverso tratti sintetici, l’autrice traccia una rassegna critica della contemporaneità. Particolare attenzione è dedicata, poi, a Carla Attardi, la “signora dell’astrattismo”, i cui tratti espressivi sono fonte di ispirazione per portare a compimento il progetto finale d’esame, come per ogni tesi che si rispetti. Questo, per chi sa poco o nulla, dicevamo. Mentre, invece, chi sa molto di più ha due scelte: la prima, saltare a piè pari la lettura; la seconda, rispolverare ogni angolo di memoria, perché alla fine qualche cosa di intrigante salta sempre fuori.

PER OTTIMIZZARE LA LETTURA, UTILIZZATE LA VISIONE A TUTTO SCHERMO CON IL TASTO FULLSCREEN  

 

 

About the author: Redazione Experiences