Cinquecento anni dalla Riforma di Lutero

 

È il 31 ottobre 1517, quando Martin Lutero inchioda sulla porta del castello di Wittenberg le sue 95 Tesi contro la corruzione della Chiesa romana. Oggi, a 500 anni da quella data storica, questa cittadina, che dista non più di due ore da Berlino, celebra l’anniversario di quell’evento che ha dato l’avvio alla Riforma protestante. Molti religiosi avevano già criticato la Chiesa senza ottenere alcun risultato. Ma Lutero ha dalla sua parte Lucas Cranach il Vecchio, che non solo è l’autore del ritratto grazie al quale tutti riconoscono il volto del “monaco ribelle”, ma è anche il proprietario di una tipografia e attraverso la rivoluzione dei caratteri mobili, operata da Gutenberg, impedisce che la protesta possa essere repressa. In tutta la Germania si diffonde, infatti, la Bibbia tradotta in tedesco e illustrata dallo stesso Cranach. Da ora in poi sarà possibile leggere la “voce” di Dio senza bisogno di ricorrere alla Chiesa di Roma. Benché non sia stata la prima versione in tedesco, la Bibbia di Lutero ebbe una diffusione così ampia da rappresentare, nel mondo tedesco, il Libro Sacro in lingua volgare per eccellenza.

Se siete curiosi di leggere le 95 Tesi di Lutero, cliccate questa stringa.

PER OTTIMIZZARE LA LETTURA, UTILIZZATE LA VISIONE A TUTTO SCHERMO CON IL TASTO FULLSCREEN 

 

About the author: Redazione Experiences