L’amaro racconto di un declino epocale

  Non amo le ricorrenze più di tanto; ma piace pensare a Tomasi di Lampedusa che, a sessant’anni dalla morte, su di una nuvoletta se la ride con soddisfazione. Ha sbertucciato tutti i detrattori. A cominciare dal conterraneo Vittorini che riteneva il Gattopardo «Vecchiotto» e ne respingeva la pubblicazione «nell’assoluta impossibilità di prendere impegni o […]

A domare i nostri roghi può aiutarci Camilleri

  Il caldo asfissiante, l’acqua razionata, gli incendi dolo(ro)si, mi inducono a scrivere una nota un po’ più leggera, come quel ricciolo di cenere che si è posato sulla mia scrivania. Molti sentenziano: più che “arrestare” occorrerebbe “arrostire” gli insensati piromani che mandano in fumo ettari di bosco. Quale giusta legge del contrappasso. Potremmo rivolgerci […]

Complicare è da tutti, semplificare è difficile

  Chi fa impara, chi vede ricorda, chi ascolta dimentica. Uso questo assioma di Bruno Munari, per continuare il discorso intrapreso sul tema dell’apprendimento. Munari sapeva usare un linguaggio chiaro e lineare per spiegare concetti complessi. Sapeva farlo perché interessato a conoscere la natura delle cose, per poi comunicarle nella loro essenzialità. Sorrido pensando che […]

Avere competenze significa vincere sfide

  Competenze e conoscenze sembrano due termini equivalenti. Anni fa cercavamo un disegnatore per il nostro studio di architettura. La mia domanda era: come si effettua l’esatto rilevamento di uno spazio avendo a disposizione soltanto una rullina. Il rilevamento è analisi, selezione, sintesi di una realtà oggettiva e i grafici dovranno raffigurarne gli aspetti geometrici, […]

Godiamoci la festa! Poi afferriamo il futuro

  L’apertura del MuMe (Museo regionale interdisciplinare di Messina) – questa volta completo delle sezioni del Medioevo, Rinascimento, Seicento, Settecento e Ottocento – inorgoglisce la città. È inutile fare nomi: quando si brinda sono tutti bravi. L’anteprima della festa era già avvenuta nel dicembre scorso, quando hanno visto luce il settore archeologico e l’ala nord con il […]

Contemporaneo? Conta cento anni

  Mi chiedono cosa sia contemporaneo e quando, invece, possiamo parlare di eredità del passato. Rispondo semplicemente: c’è un passato prossimo e uno remoto. Se neppure un centenario può raccontare certi fatti vissuti in prima persona, allora parliamo di passato remoto. Dalla voce di costui ascoltiamo in presa diretta ragguagli sugli anni recenti, vicende riscontrate […]