Dal reggigiornale delle Kaffeehaus al digital newspaper holder

Quante volte è capitato di vedere poltrone e tavolini di un bar occupati da habitué seduti comodamente intenti a leggere il quotidiano infilato in un reggigiornale. Capita soprattutto in quei piccoli edifici immersi nel verde lussureggiante di aristocratici parchi e giardini settecenteschi, come le Kaffeehaus, sorte apposta per sorbire in tutta tranquillità caffè e cioccolata […]

Sylvia Stave – Cocktail Shaker, 1930

Questa sfera perfetta con un manico fisso ad arco è un cocktail shaker, pregevole lavoro di design prodotto nell’Officina dei Metalli del Bauhaus, sotto la direzione di László Moholy-Nagy. Dopo meticolose ricerche Peter Hahn, direttore dell’Archivio della prestigiosa scuola d’arte tedesca, ha scoperto che fu realizzata di Sylvia Stave e non da Marianne Brandte, alla […]

Josef Hoffmann – Posate Modello Flat, 1904

Questo particolare servizio di posale fu uno dei primi prodotti della Wiener Werkstätte (Laboratori viennesi), e fu progettato da Josef Hoffmann, il quale, insieme a Koloman Moser e Fritz Warndorfer, ha fondato questa particolare azienda che operò in modo innovativo per una trentina d’anni, a partire dal 1903 fino al 1932. Uno dei principi adottati […]

Gli stabilimenti Wedgwood tramandano la tradizione

  “La Fine Bone China presto troverà posto sulle tavole dei potenti di mezzo mondo: uno dei più noti esempi è il servizio da tavola Wedgwood che Theodore Roosevelt volle per la Casa Bianca” (Wikipedia, voce “porcellana”). Traditional White è con probabilità il nome di una linea di Bone China per realizzare vasellame in porcellana […]

La porcellana Traditional White

    Bone China è un tipo di pasta soffice che assomiglia alla porcellana e che si compone di feldspati, caolino ma soprattutto per un buon 50% da cenere di ossa. Il materiale prodotto risulta bianco, molto trasparente, resistente all’usura e alla scheggiatura. La prima tecnica ad essere sviluppata e successivamente diventata nota con questo […]

Sedia Thonet: immutata da oltre 150 anni?

  [4/4] “Chi non conosce le sedie di Vienna, che per eleganza …” Così scriveva la Corriere di Catania l’8 maggio 1882. Già, chi non le conosce oggi quasi 140 anni dopo. La “Sedia di Vienna”, “sedia alla viennese”, “sedia con la paglia di Vienna” o semplicemente “sedia in stile Thonet”. Ci sembrano tutte uguali, […]

Il procedimento per la curvatura del legno

  [3/4] Michael Thonet fu un vero e proprio precursore dell’industrializzazione moderna. Il nuovo procedimento incentrato sulla curvatura del legno evitava di sagomare i singoli elementi componenti la struttura delle sedie al fine di poterli incastrare e incollare tra di loro i giunti a tenone e mortasa. L’innovazione consisteva nell’inumidire elementi di legno (preferibilmente faggio […]

Gebrüder Thonet produce la Sedia N. 14

  [2/4] A Koritschan la Gebrüder Thonet iniziò a produrre la Sedia N. 14, che divenne presto il modello più diffuso dell’epoca e in seguito la sedia più venduta al mondo. Già nel primo poster della società (1859), con 26 modelli, si possono notare   i segni della produzione di massa. La particolarità consisteva nell’utilizzo di […]

l’aumentata produzione non incise sulla qualità

  “Le leggere proporzioni delle gambe lavorate al tornio e dei supporti cruciformi testimoniano una profonda conoscenza dei materiali, dato che utilizzavano il minimo materiale necessario per garantirne la robustezza. I sedili delle Slat Back erano tappezzati da tessuti con nastri, pelle, lana o giunco fissati su un morbido rivestimento interno, per aggiungere funzionalità e […]