Roma 2015: Per una nuova centralità dell’Italia e dell’Europa nel Mediterraneo – 1/2

La Macroregione del Mezzogiorno – Sicilia e Calabria, binomio inscindibile nel TEN-T 5 per una nuova centralità dell’Italia e dell’Europa nel Mediterraneo – Convegno 17 giugno 2015, “Spazio Europa”, Roma.

Si è tenuto mercoledì 17 giugno 2015, dalle 9 alle 18, presso lo Spazio Europa di Via IV Novembre 149 in Roma, il Convegno sul tema ‘La macroregione del Mezzogiorno. Sicilia-Calabria, binomio inscindibile nel TEN-T 5 per una nuova centralità dell’Italia e dell’Europa nel Mediterraneo’. Il Convegno è stato organizzato dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) grazie alla collaborazione di Innovatori Europei e all’ospitalità di Spazio Europa (gestito dall’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea).

L’incontro si è posto l’obiettivo di fare emergere, in maniera sempre più nitida, l’importanza di concentrare lo studio analitico e la ricerca operativa sul Mediterraneo e sugli eterogenei Paesi che vi si affacciano. Ciò al fine di riscoprirne le potenzialità in un’ottica di interazione, non soltanto per questioni legate alla sicurezza ma anche per le nuove opportunità, sfide e prospettive che potrebbero derivare dal riassetto geopolitico in cui il Mediterraneo possa nuovamente esprimere un ruolo di centralità. Tale nuovo scenario potrebbe senz’altro rappresentare un’opportunità per l’Italia che, per via della posizione geografica, si presenta come un grande molo naturale e, al contempo, un piano di scorrimento posto a tagliare in due compartimenti il Mediterraneo. Tuttavia, affinché questa opportunità sia colta, e messa a profitto, occorre che la parte meridionale del Paese superi il gap in cui si trova da decenni, fattore ostativo di crescita e sviluppo, attraverso la messa a punto di un’adeguata strategia infrastrutturale.

Il convegno, ha rappresentato il momento iniziale di un’ampia attività tesa alla elaborazione delle strategie per la costituzione di una Macroregione Mediterranea Occidentale. Nel corso di questo convegno sono intervenuti i maggiori esperti accademici e professionali d’Italia ed eminenti personalità politiche, come Giuseppe Zamberletti, Bartolomeo Giachino, Aurelio Misiti, Francesco Attaguile. A distanza di tempo, pubblichiamo la registrazione dei lavori che permette di ascoltare direttamente dalla voce dei protagonisti quelle che sono le tematiche dibattute ulteriormente in successivi appuntamenti e sviluppate fino ad oggi.

Prof. Tiberio Graziani Presidente Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG)
Dott. Filippo Romeo (Coordinatore) Direttore Programma Infrastrutture e Sviluppo Territoriale IsAG
On. Gianni Pittella Presidente Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento Europeo (S&D)
Ing. Massimo Preziuso Presidente Innovatori Europei
Prof.ssa Laura Facchinelli giornalista, Direttore rivista “Trasporti & Cultura”
Dott. Giuliani Fare Ambiente ed altre Associazioni
Prof. Cosimo Inferrera Professore Università di Messina, Emerito Accademia Peloritana dei Pericolanti
Prof. Maurizio Ballistreri (Coordinatore) Professore Università degli Studi di Messina
Prof. Giorgio Diana Professore Emerito Politecnico di Milano
Il prof. Diana continua alla prossima pagina

QUANDO NON SI SENTIVA ANCORA VOLARE UNA MOSCA

esperienze_mediterranee_1_bozza_lavorazione

CLICCA QUI PER SEGUIRE L’INTERO CONVEGNO
PAGINA PRIMA
PAGINA SECONDA
PAGINA TERZA

IMMAGINE DI APERTURA – Locandina della manifestazione.

About the author: Experiences

Sergio Bertolami
La mia biografia