ENIT al TTG, turismo 4.0. Dati, innovazione, campagne Italia nel mondo e tutte le novità del settore

ENIT AL TTG, TURISMO 4.0 TRA INNOVAZIONE,
CAMBIAMENTO CLIMATICO E NUOVE FORME DI HOSPITALITY

L’AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA UN PROGRAMMA DI EVENTI
E IN ANTEPRIMA GLI ULTIMI DATI DEL SETTORE

Dal 11 al 13 Ottobre 2023

Innovation network, trend e dati per orientare l’offerta turistica nazionale e internazionale italiana. L’Italia con ENIT presenta le tendenze del comparto turistico al TTG di Rimini dall’11 al 13 ottobre 2023, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo. Al marketplace del turismo di Ieg Group e con il patrocinio del Ministero del Turismo, l’Agenzia Nazionale del Turismo incontra gli operatori e i media in 12 conferenze dedicate.

Una tre giorni di dibattiti, seminari e incontri per confrontarsi sulle strategie turistiche. Attraverso il TTG ENIT vuole ampliare l’accesso alla vasta gamma di risorse messe a disposizione degli operatori del settore, dai big data alla tecnologia all’ospitalità sostenibile, dalle nuove destinazioni turistiche alle strategie di marketing più efficaci. Un’opportunità straordinaria per migliorare il posizionamento dell’Italia sui mercati. Tra le novità partnership istituzionali per sostenere le imprese, servizi business dedicati, finanziamenti europei per la transizione sostenibile e la digitalizzazione. E ancora strumenti per orientarsi nel comparto tra cambiamento climatico e sostenibilità, turismo delle radici e fondi.

Inoltre l’Agenzia Nazionale del Turismo sta coinvolgendo le Pmi del turismo (compresi hotel e altre strutture ricettive, scuole, agenzie e tour operator), gli innovatori e le startup, studenti, giovani imprenditori, professionisti del turismo nel pubblico e nel privato, destinazioni e amministrazioni territoriali in progetti europei legati all’economia blu e verde per aiutare le pmi nel processo di conversione a una filiera turistica più ecosostenibile attraverso corsi di formazione e training, innovazione e assegnazione di microfinanziamenti (voucher) per la transizione ad un turismo più green.

“Nel turismo occorrono sempre nuove sfide, e appuntamenti come questo sono particolarmente importanti perché consentono di ampliare l’orizzonte con il confronto e con visioni differenti. Inoltre, offrono l’opportunità di connettersi con altri professionisti del settore, di condividere conoscenze e idee e orientare le direttive che influenzeranno il modo di viaggiare, creando sinergie interistituzionali e tra pubblico e privato”, dichiara Ivana Jelinic, Presidente e Ceo ENIT.

PROGRAMMA ENIT AL TTG 2023 (11-13 ottobre)

Mercoledì 11 OTTOBRE 2023       

SALA NOCE– HALL C6.A6
10:00-11:00
PROGRAMMA STARTUP INNOVATIVE DEL MINISTERO DEL TURISMO
Innovation Network: Presentazione dei risultati conseguiti dalle Startup che hanno partecipato al Programma di Accelerazione ARGO
Tema intervento: Innovation Network: Presentazione dei risultati conseguiti dalle Startup che hanno partecipato al Programma di Accelerazione ARGO
RELATORI: Dott.ssa Martina Rosato Dirigente Direzione Generale della Valorizzazione e Promozione del Turismo Ufficio III – Strumenti di sostegno al settore turismo e valorizzazione del patrimonio informativo Ministero del Turismo; LVenture (TBD), CDP (TBD), e le Startup ammesse al contributo del Ministero: Luca Ricchi Friland, Mario Mariano Skycab, Berardino D’Errico  Smartway, Mattia Tartaglia Ulisses
 
STAND ENIT C7 n.237
11:00-11:30 press time “Estate 2023 Dati Imprese ENIT/Unioncamere-ISNART”
RELATORI: Maria Elena ROSSI Direttore Marketing e Promozione ENIT, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT, Loretta CREDARO Presidente ISNART 
 
11:30-12:00 press time “Dati turismo escursionistico ENIT/Touring Club”
RELATORI: Maria Elena ROSSI Direttore Marketing e Promozione ENIT, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT, Massimiliano VAVASSORI Responsabile Ufficio Studi TOURING CLUB
 
MAIN ARENA – HALL SUD
12:00-13:00
OPEN CEREMONY
 
ITALY ARENA – PAD. A5
15:30-16:30
PIANO SVILUPPO E COESIONE DEL TURISMO: GRANDI DESTINAZIONI ITALIANE PER UN TURISMO SOSTENIBILE
Grandi destinazioni italiane per un turismo sostenibile: follow up delle attività della Cabina di Regia e prossimi passi per il consolidamento del Network dei Comuni partner.
Tema intervento: Grandi Destinazioni Italiane per un Turismo Sostenibile: Presentazione del Network GDITS e delle strategie di collaborazione e promozione congiunta delle destinazioni.
RELATORI: Ministero del Turismo (TBD), Vicesindaca con delega al turismo Dott.ssa Alessia Bettini Comune di Firenze; Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Dott. Alessandro Onorato Comune di Roma; Dott. Luigi Carbone Presidente Commissione Turismo Comune di Napoli, Dott. Francesco Bortoluzzi Dirigente Area Servizi al Cittadino e Imprese Comune di Venezia,  Comune di Milano (TBD)
 
Giovedì 12 OTTOBRE 2023       

STAND ENIT C7 n.237
10:30-11:00 press time “Opera di Donne – Calcata”
RELATORI: Sandro PAPPALARDO Consigliere ENIT Rappresentante delle Regioni, Guendalina Sestili – Titolare DMC e Manager, Annita Cardile – Psicoterapeuta e gestione risorse umane, Alice Casini – Stagista Hospitality Manager
 
11:00-11:30 press time “Turismo delle Radici”
RELATORI: Sandro PAPPALARDO Consigliere ENIT Rappresentante delle Regioni, Maria Elena ROSSI Direttore Marketing e Promozione ENIT, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT, Cons. Giovanni Maria DE VITA – MAECI
 
12:00-12:30 press time “La Macchina di Santa Rosa”
RELATORI: Sandro PAPPALARDO Consigliere ENIT Rappresentante delle Regioni, Massimo Mecarini Presidente del Sodalizio Facchini di Santa Rosa, Sandro Rossi Capofacchino, Raffaele Ascenzi ideatore delle Macchine di Santa Rosa Ali di Luce, Gloria e la neonata Dies Natalis
 
SALA DIOTALLEVI
12:00-15:00
European Maritime Day in Italy 2023
RELATORI: Marika Mazzi Boem – Co-founder, BO, CFO di X23 Srl; Amal Muntaser / Eleonora Ambrosi X23, Maria Elena ROSSI Direttore Marketing e Promozione ENIT, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT
 
ITALY ARENA – PAD. A5
13:00-14:00
CLIMATE CHANGE
RELATORI: Maria Elena ROSSI Direttore Marketing e Promozione ENIT, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT, Giuseppe GIACCARDI CEO STUDIO GIACCARDI & ASSOCIATI, Marco Antonioli, sociologo, capo analista Studio Giaccardi & Associati, Paola BORRIONE Presidente & Head of Research FONDAZIONE SANTAGATA per l’ECONOMIA della CULTURA, Prof. Martha Friel IULM, Prof. Rodolfo Baggio Università Bocconi Milano
 
ITALY ARENA – PAD. A5
15:30-16:30
GRANDI EVENTI E SOSTENIBILITA’
RELATORI: Sandro PAPPALARDO Consigliere ENIT Rappresentante delle Regioni, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT, Mario ROMANELLI Sales Director The Data Appeal Company, Stefano LANDI Presidente SL&A Turismo e Territorio
 
Venerdì 13 OTTOBRE 2023       

SALA DIOTALLEVI
09:30-18:15
MIDTERM MEETING ECO-CRUISE FU_TOUR
RELATORI: Marika Mazzi Boem – Co-founder, BO, CFO di X23 Srl; Amal Muntaser / Eleonora Ambrosi X23, Elena DI RACO Responsabile Ufficio Studi e Statistiche ENIT

ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Accordo ENIT-WECHAT: arrivano tecnologie per il turismo. La venere diventa videogame

ENIT E WECHAT INSIEME PER PROMUOVERE L’ITALIA SUL MERCATO CINESE  

ACCORDO STRATEGICO DI COLLABORAZIONE CON LA PIATTAFORMA DIGITALE
LEADER ASSOLUTA IN CINA CON 1,3 MILIARDI DI ISCRITTI 

A BREVE UN VIDEOGIOCO DEDICATO ALLA VENERE E INFLUENCER
CINESI PER PROMUOVERE IL BRAND ITALIA 

26 Settembre 2023

Nuovi accordi sul turismo tra Italia e Cina. ENIT e WeChat, piattaforma digitale leader assoluta sul mercato cinese, hanno siglato un accordo strategico per aumentare in modo esponenziale la visibilità dei contenuti promozionali dedicati all’Italia e dunque contribuire a incrementare i viaggi verso la Penisola. “Welcome with Weixin Alliance” è il titolo dell’evento che ha sugellato l’intesa tra l’Agenzia Nazionale del Turismo e la piattaforma digitale più importante e diffusa delle Cina, con 1,3 miliardi di utenti attivi e una pluralità di funzioni che la rendono imprescindibile per tutti i cittadini cinesi e per chiunque si trovi in Cina.

Organizzato a Roma da Tencent in collaborazione con ENIT, all’appuntamento hanno preso parte l’on. Gianluca Caramanna, Consigliere del Ministero del Turismo; Ivana Jelinic, Amministratore Delegato di ENIT e Ma Fengming, Direttore Generale Marketing Internazionale di WeChat. La firma dell’accordo strategico sancisce l’avvio di un percorso di collaborazione che sarà declinato in una pluralità di iniziative promozionali super tecnologiche – tra le quali un videogame dedicato alla Venere, influencer virtuale della campagna Open to Meraviglia – che sfrutteranno la diffusione pressoché universale dell’app WeChat sul mercato cinese.

Oltre al videogame, nel prossimo futuro, ENIT e WeChat lanceranno un programma di live-streaming con influencer cinesi che gireranno l’Italia e produrranno contenuti finalizzati alla promozione delle destinazioni turistiche e delle attrazioni italiane.

Già da svariati anni ENIT realizza attività di digital marketing con WeChat; attività che hanno consentito all’Italia di posizionarsi al primo posto tra le destinazioni europee a inizio 2023 in termini di efficacia del brand nazionale nell’ecosistema online cinese. WeChat è il partner perfetto per diffondere contenuti innovativi legati alle destinazioni e alle attrazioni italiane: attraverso WeChat i cinesi svolgono infatti tutte le attività quotidiane, dalla comunicazione interpersonale ai pagamenti, fino alla prenotazione delle vacanze e lo shopping online. Nel settore turistico WeChat è uno strumento fondamentale di promozione della strategia ENIT in tutte le fasi che caratterizzano l’esperienza turistica: ispirazione, raccolta informazioni, prenotazione, servizi a destinazione e condivisione post-viaggio.

“È una giornata storica per il turismo italiano. WeChat è senza dubbio uno strumento di comunicazione cruciale e questa partnership consentirà di moltiplicare in modo esponenziale la diffusione sul mercato cinese di contenuti dedicati alla bellezza italiana. L’innovazione tecnologica ha trasformato il modo in cui le persone pianificano e vivono le proprie esperienze di viaggio. Attraverso i canali di ENIT su WeChat i viaggiatori cinesi potranno scoprire le meraviglie del Bel Paese e condividere le proprie esperienze in tempo reale”, dichiara Ivana Jelinic, Presidente e AD ENIT.

“Questo è solo l’inizio di una partnership che punta a rendere l’Italia una destinazione turistica ancora più accogliente e accessibile per i visitatori cinesi. Continueremo a esplorare le potenzialità delle nuove tecnologie per migliorare l’esperienza di viaggio e promuovere la cultura, la storia e lo splendore del nostro Paese”, sostiene l’on. Gianluca Caramanna, Consigliere del Ministro del Turismo Daniela Santanchè.


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo, nuovi progetti europei per scuole e imprese sull’economia blu. Scadenze settembre e ottobre

STOP ALL’IMPATTO DEL TURISMO SUL MARE

L’EUROPA CON ENIT IN PROGETTI PER UN’ECONOMIA BLU A ZERO

ADESIONI PER LE SCUOLE CHE VOGLIONO FARE UN VIAGGIO ECO-SOSTENIBILE

DA OTTOBRE PARTONO I CORSI ONLINE PER LE IMPRESE

Cooperazione transnazionale e sinergie intersettoriali nel progetto europeo Wemed Natour con cui l’Europa con Enit per diffondere la cultura turistica ad impatto zero sull’economia blu del Mediterraneo. Il progetto è coordinato da X23 – The Innovation Bakery e realizzato da ENIT – Agenzia Nazionale per il Turismo | Travel Without Plastic | International Social Tourism Organisation (ISTO) | Balearic Marine Cluster | Turismo de Portugal e Ufficio Nazionale del Turismo della Mauritania (ONT). Uno dei progetti di punta cofinanziati dal programma Emfaf dell’Ue (un fondo gestito dal CINEA), EU Wemed_Natour prevede un programma di sviluppo delle capacità aziendali e scolastiche di viaggiare salvaguardando il mare.

Il programma coinvolge Paesi dall’Italia alla Spagna, dal Portogallo alla Mauritania attraverso esperti di diversi settori per portare avanti soluzioni di cambiamento nel Mediterraneo, prendendo sul serio lo sviluppo ambientale ed economico delle destinazioni. Ricerca dopo ricerca, studio dopo studio, incontro dopo incontro, il progetto è pronto a coinvolgere le piccole e medie imprese e gli istituti scolastici del settore turistico.

La diffusione del know how e lo sviluppo di competenze consente agli stakeholders di elevare il prodotto a un’offerta più sostenibile, resiliente e di nuova concezione. A partire da ottobre, le Pmi del turismo possono partecipare a un corso online destinato a fornire una visione completa sul turismo sostenibile e sull’economia blu: il programma di sviluppo delle capacità WeMED_NaTOUR dell’UE è ricco di consigli pratici sull’ambiente, sul coinvolgimento della comunità e sulle strategie di comunicazione per migliorare continuamente il business. C’è tempo fino al 2 ottobre per candidarsi al seguente link https://www.euwemed-natour.eu/CapacityBuildingSignup. Per l’occasione ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo organizzerà un’info-day dedicato al progetto in occasione della fiera BITUS – Borsa Internazionale del Turismo scolastico a Pompei, il 28 settembre alle 11.00. Per maggiori informazioni: https://bitus.it/

Un ruolo centrale avranno anche la scuola e le nuove generazioni con il cosiddetto Pacchetto Turismo Eco-intelligente che sta spostando le aule nella natura, insegnando alle generazioni più giovani il significato e l’importanza del viaggio sostenibile. I viaggi saranno interamente finanziati. Le scuole interessate possono aderire al bando al seguente link https://www.euwemed-natour.eu/call-for-schools. C’è tempo fino al 25 settembre.


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo religioso, il cammino dei Cappuccini: tutti i percorsi tra viaggio e fede

TURISMO RELIGIOSO, IL CAMMINO DEI CAPPUCCINI: IN VISTA DEI 500 ANNI DEI FRATI
TUTTI I PERCORSI PER UNIRE VIAGGIO E SPIRITUALITÀ

ENIT – DOMANI 2O SETTEMBRE 2023 – H 12 – VIA MARGHERA 2, ROMA

Presentazione del “Cammino dei cappuccini”, mercoledì 20 settembre alle ore 12 presso sede Enit-Agenzia Nazionale del Turismo, via Marghera 2 – Roma

 

L’evento vedrà la partecipazione dei seguenti relatori:

– Antonio Baldelli (Deputato, Gruppo parlamentare Fratelli d’Italia);

– Sandro Pappalardo (Cda Enit);

– Marco Bruschini (Direttore dell’Agenzia regionale delle Marche per il turismo);

– Fra Sergio Lorenzini (Ministro provinciale dei frati minori cappuccini delle Marche);

– Fra Fabio Chiodi (Guardiano del convento dei cappuccini di Camerino);

– Miriam Giovanzana (Giornalista e fondatrice di “Terre di Mezzo”);

– Piergiorgio Fabbri (Pellegrino);

con la partecipazione dei Sindaci dei Comuni interessati dal cammino.

 

Per accrediti mail a – francesca.cicatelli@enit.it – 392 9225216


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Italia chiama Messico: ENIT raduna i principali tour operator messicani

ITALIA CHIAMA MESSICO: ENIT RADUNA I PRINCIPALI TOUR OPERATOR MESSICANI
PER POTENZIARE IL TURISMO DELLA PENISOLA

Dal 6 al 12 Settembre 2023

Italia chiama Messico.  I due Paesi rafforzano il legame turistico grazie a un importante appuntamento organizzato dall’Agenzia Nazionale del Turismo Italiana (ENIT) in collaborazione con Aeromexico, con il supporto delle Regioni Lazio e Campania. Un Fam Trip esclusivo dedicato a 12 importanti tour operator messicani messi insieme per sottolineare l’importanza e la necessità di intensificare il turismo della destinazione Italia. Gli operatori viaggiano in Frecciarossa, partner dell’iniziativa, per raggiungere Napoli ed apprezzare le bellezze della Campania.
Uno sforzo di promozione turistica significativo che rappresenta una tappa importante nel consolidamento dei legami tra l’Italia e il Messico, inaugurati all’inizio dell’anno con l’apertura della rotta diretta Città del Messico-Roma, operata con successo da Aeromexico. Questo evento ha già dimostrato di essere un grande successo, facilitando i viaggi tra i due Paesi e aumentando il flusso turistico in Italia. I 12 principali Tour Operators messicani che partecipano al Fam Trip sono tra i maggiori attori del mercato messicano e rappresentano partner fondamentali per Aeromexico, sia in termini di fatturato che di presenza sul mercato. Ognuna di queste aziende opera nei settori MICE/corporate e del lusso, e per ciascuna azienda parteciperanno i top manager e i direttori, garantendo un dialogo diretto con i leader del settore turistico italiano.
Il fam trip mira non solo a mostrare le bellezze d’Italia ad un prestigioso gruppo di operatori messicani ma anche a rafforzare i legami tra le due nazioni e a promuovere il turismo bidirezionale. L’Italia si presenta come una meta straordinaria per i viaggiatori messicani, offrendo una combinazione unica di cultura, storia, gastronomia e bellezze naturali. “Questa iniziativa è un altro passo nella nostra missione di promozione dell’Italia e nel rafforzamento dei rapporti internazionali. Siamo entusiasti di collaborare con Aeromexico e le Regioni Lazio e Campania per accogliere i migliori tour operator messicani. Lavoreremo incessantemente per garantire che questo evento rafforzi ulteriormente i legami tra l’Italia e il Messico e contribuisca al successo continuo del settore turistico italiano. È un segno tangibile del nostro impegno per costruire un futuro turistico più prospero e condiviso tra le nostre nazioni” dichiara Ivana Jelinic presidente e Ceo Enit. In un mondo sempre più connesso il fam trip rappresenta un passo in avanti nella creazione di una partnership turistica durevole tra l’Italia e il Messico, che porterà vantaggi a entrambe le nazioni. 
L’Italia e il Messico sono destinazioni uniche nel loro genere, e questa collaborazione rappresenta un’opportunità straordinaria per entrambi i paesi di prosperare attraverso il turismo. Il Fam Trip Italia-Messico porterà a risultati straordinari e rafforzerà ulteriormente i legami culturali e turistici tra le nostre nazioni.


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Viaggi eco-intelligenti con l’UE WEMED_NATOUR – Fino a settembre per aderire al bando europeo

VIAGGI ECO-INTELLIGENTI, L’UE WEMED_NATOUR ENTRA NELLE SCUOLE
PER UNA NUOVA GENERAZIONE RESPONSABILE

FINO A SETTEMBRE PER ADERIRE AL BANDO PER VIAGGI EDUCATIVI SOSTENIBILI

NEL MEDITERRANEO OCCIDENTALE

29 Agosto 2023

Il progetto europeo WeMed NaTOUR entra nelle scuole per educare le nuove generazioni al turismo sostenibile. I destinatari della mission, infatti, sono anche bambini e giovani. Per Le scuole possono aderire al progetto tramite un bando attivo fino al 25 settembre che porta in classe esperienze legate all’economia blu del mare mista ad attività pratiche in un contesto turistico reale. 

L’obiettivo è diffondere benefici economici per le comunità locali, sensibilizzando e promuovendo l’economia blu e verde sostenibile con buone pratiche e in collaborazione con le piccole e medie imprese turistiche nelle quattro destinazioni pilota di Italia, Spagna, Portogallo e Mauritania. L’approccio “Learn by Visiting” intende promuovere le competenze sociali e di vita sostenendo materie come la biologia, la geografia e le scienze sociali. 

Le scuole statali e private sono sempre più orientate a fornire un’educazione per lo sviluppo sostenibile, ma secondo l’UNESCO, solo il 20% degli insegnanti ritiene di poter spiegare con sicurezza ai bambini come agire quando si tratta di cambiamento climatico e di sviluppo sostenibile. Grazie al progetto sarà possibile per 4 scuole ricevere supporto con contenuti e piani di lezione già pronti nonché supporto da parte di un team specializzato durante tutto l’anno scolastico.

Le lezioni riguarderanno il concetto di turismo, le diverse tipologie di turismo e i loro impatti, e introdurranno i temi del turismo sostenibile e come viaggiare in modo responsabile collegando le nuove conoscenze alla realtà dei partecipanti. Quindi ci saranno le gite nazionali e internazionali che coinvolgeranno i partecipanti con apprendimento multisensoriale, arricchimento culturale ed esperienze pratiche incentrate sull’importanza di ecosistemi equilibrati, conservazione, consumo responsabile delle risorse naturali e prevenzione dell’inquinamento. 

I partecipanti saranno iniziati alla cultura, alle tradizioni e ai passi che le destinazioni pilota stanno adottando per accelerare le tecnologie rinnovabili, le infrastrutture a basse emissioni di carbonio e i viaggi sostenibili, che favoriranno la cittadinanza, le abilità sociali, la tolleranza e l’accettazione, il pensiero critico e l’imprenditorialità tra bambini e studenti. Le attività in classe, le valutazioni e i feedback post-viaggio non solo consolideranno l’apprendimento, ma daranno agli insegnanti e ai bambini l’opportunità di creare un progetto per aumentare i viaggi scolastici in altre aree, con particolare attenzione all’estensione delle stagioni intermedie per creare benefici economici per un’economia sostenibile. imprese turistiche. E’ prevista la partecipazione di almeno 60 studenti e 8 insegnanti 
I viaggi scolastici eco-smart sono rivolti a tre fasce di età: 6-10 e 11-13 anni per i viaggi nazionali in Mauritania e Portogallo, e 14-16 anni per i viaggi internazionali tra Spagna e Italia. Tutti i costi sono interamente finanziati dal progetto.

Per aderire al bando fino al 25 settembre:  https://euwemed-natour.eu/call-for-schools


Reference contacts:
ENIT – Communication Manager
Francesca Cicatelli: francesca.cicatelli@enit.it
Elena di Raco: elena.diraco@enit.it
Sara Landrini: sara.landrini@enit.it
 
X23 Srl – Coordinator
Amal Muntaser: amal.muntaser@x-23.org
Eleonora Ambrosi: eleonora.ambrosi@x-23.org

ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo, i dati di agosto e Ferragosto – Addio al last minute

FERRAGOSTO, OLTRE 700MILA ARRIVI AEROPORTUALI INTERNAZIONALI IN ITALIA

QUASI 2MILA EURO A TURISTA. SPESA MEDIA DEI VIAGGIATORI
CHE VISITANO IN MASSA IN QUESTI GIORNI LA PENISOLA

ADDIO AL LAST MINUTE, VISITATORI CON LE IDEE CHIARE: SI SCEGLIE IL BELPAESE
CON LARGO ANTICIPO. ECCO I PERIODI PREFERITI PAESE PER PAESE

11 Agosto 2023

Sono 702 mila 500 i passeggeri in arrivo per agosto negli aeroporti italiani, +1,1% rispetto ai 694 mila e 800 dell’agosto 2022. Sono soprattutto i turisti stranieri a transitare nei varchi dei nostri aeroporti dove solo il 19,9% è italiano, mentre spiccano ancora i turisti statunitensi (17,3%), seguiti da quelli spagnoli (4,9%), francesi (4,2%) e canadesi (3,6%).
Nel 35,7% dei casi si tratta di coppie in vacanza. La classe di viaggio è per l’87,8% l’economy, anche per il caro prezzi dei voli dell’estate 2023.
Gli arrivi maggiori sono da 5 aeroporti di provenienza per agosto: New York JFK, Toronto Lester B Pearson, Madrid Barajas, Seoul Incheon e Buenos Aires Ministro Pistarini (Fonte: Ufficio Studi ENIT su dati The Data Appeal Company).
Per il mese centrale dell’estate picco positivo di prenotazioni online di posti letto nei giorni del Ferragosto con 6 camere piene su 10, al netto delle strutture ricettive che in questo periodo di alta stagione optano per le prenotazioni dirette off-line per cui non tutta l’offerta in agosto propone la sua disponibilità sulle OTA (prenotazioni web). (Fonte: Ufficio Studi ENIT su dati The Data Appeal Company).
Nelle prenotazioni in hotel (da 3 a 5 stelle) del week end dal 4 al 6 agosto 2023, e nonostante i prezzi di alta stagione, l’Italia mantiene elevata la competitività nelle località termali (149 euro a notte), nelle città d’arte (157 euro) e nelle destinazioni eno-gastronomiche (155 euro). Seguono per prezzo le località di lago (182 euro), di montagna (220 euro) e di mare (224 euro). (Fonte: Ufficio Studi ENIT su rilevazione Remtene).
“Emerge dallo studio ENIT, condotto a giugno su 10 mercati stranieri con 5.000 intervistati, una più capillare distribuzione dei turisti internazionali che visitano l’Italia durante tutto l’anno.
Le vacanze in Italia vengono programmate con largo anticipo rispetto il viaggio, prevalentemente tra i 2 e i 6 mesi prima della partenza, periodo indicato dal 29,3% degli intervistati. Solo l’11,1% ha prenotato la settimana prima di partire.
E così, anche per l’estate in corso sempre più stranieri si mostrano intenzionati a soggiornare nelle località italiane. Tra i più attratti ci sono statunitensi, polacchi e spagnoli” commenta Ivana Jelinic presidente e ceo Enit.
Analizzando l’ultimo quinquennio, la spesa media per un viaggio in Italia si aggira intorno ai 1.760 euro. Gli statunitensi spendono di più, mentre gli spagnoli e i francesi di meno.
Gli americani, infatti, investono molto di più di ogni altro turista internazionale. Il 32,3% tra i 2000 e i 5000 euro per l’ultimo soggiorno effettuato in Italia e, anche per la lunga distanza, ben oltre la quota complessiva ferma al 18,5%. Provengono da Spagna e Francia i turisti che spendono di meno. Nel dettaglio, il 50,6% degli spagnoli e il 44,5% dei francesi hanno speso tra i 500 e 1500 euro. (Fonte: Ufficio Studi ENIT su rilevazione IZI).
Le località balneari e le città d’arte sono le destinazioni più apprezzate, hanno ospitato rispettivamente il 36,6% e il 31,2% degli stranieri intervistati. Ma anche i laghi destano un certo interesse (l’11,3% del campione). A seguire, la montagna (6,9%) e i borghi (6,2%).
La meta del soggiorno viene scelta principalmente per apprezzare le bellezze naturali del luogo (41,5%), per vedere un posto nuovo (34,3%) e per ammirare il patrimonio artistico (30,5%).
Dall’indagine (ENIT) risulta che il 70,4% degli intervistati ha viaggiato all’estero per vacanza negli ultimi 5 anni. Il 49% di questi afferma di essere stato in Italia. Il 51,0% una sola volta, il 27,8% 2 volte, il 21,2% almeno 3 volte.
L’estate si conferma il periodo più gettonato: il 66,7% dei rispondenti ha visitato l’Italia durante la bella stagione, il 30,2% in autunno, il 13,0% in inverno e il 29,8% in primavera.
Oltre la metà del campione (56%) è ricorso alla prenotazione online tramite siti e piattaforme (Booking il 37 %; altri siti il 19 %). Le agenzie di viaggio sono state scelte dal 18,4%.
Le tipologie di turismo più praticate (indicate da oltre l’80 % dei rispondenti), e che soddisfano maggiormente i viaggiatori (voto medio conferito pari a 7), sono quelle culturali, enogastronomiche e naturalistiche.
Lo stile italiano è tra gli aspetti che più rimane impresso nei ricordi degli intervistati, con un valore pari al 44,5%. A seguire le bellezze naturalistiche (38,8%), il patrimonio culturale (33,4%), i prodotti enogastronomici (32,2%) e le tradizioni (30,4%).
I viaggi sostenibili ottengono una valutazione media pari a 6,4, considerando una scala da 1 a 10. (Fonte: Ufficio Studi ENIT su rilevazione IZI).


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo del mare, da ottobre nuove opportunità per le imprese. Ecco le anticipazioni

WEMED NATOUR, AL VIA L’INFO DAY SULL’ECONOMIA BLU

DA OTTOBRE NUOVE OPPORTUNITÀ E CORSI ONLINE PER LE IMPRESE TURISTICHE

9 Agosto 2023

I Paesi europei con sbocco sul mare e coste accessibili e attraenti fanno rete per lo sviluppo del turismo costiero e marittimo. L’economia blu è una delle più rilevanti da monitorare, anche per i suoi impatti ambientali e sociali sulle risorse naturali e sulle comunità locali. Più di 600 milioni di persone (circa il 10% della popolazione mondiale) vivono in zone costiere a meno di 10 metri sul livello del mare e quasi 2,4 miliardi di persone (circa il 40% della popolazione mondiale) vivono entro 100 km (60 miglia) dalla costa, quindi dipendente e vulnerabile alla qualità, stabilità e accessibilità degli oceani e dei mari.
L’industria del turismo dipende fortemente dalla qualità degli ecosistemi naturali per attrarre visitatori, ma allo stesso tempo incide rendendo il settore vulnerabile in termini di sostenibilità.
Migliorare e sviluppare competenze nel settore è vitale, più che mai, considerando i pericoli che la crisi climatica sta generando anche al giorno d’oggi.
 
In questo contesto gioca un ruolo cruciale il progetto WeMED_NaTOUR dell’UE per promuovere lo sviluppo e la diffusione delle buone pratiche per il turismo marino e costiero sostenibile.
 
Prosegue dal 5 luglio il progetto WeMED_NaTOUR dell’UE, insieme al progetto ECO-CRUISING FU_TOUR, che sta organizzando giornate informativa online per presentare i programmi di sviluppo delle capacità: corsi online che forniscono conoscenze sull’economia blu, lo sviluppo sostenibile nel turismo settore, conoscenze e competenze essenziali per le PMI del turismo del Mediterraneo occidentale e le PMI del turismo europeo per rendere più ecologiche le loro attività e fornire un’offerta più competitiva che soddisfi la domanda del mercato per un’esperienza verde, sostenibile e significativa.
 
I due progetti rientrano tra le “iniziative faro” cofinanziate dal programma EMFAF dell’Unione Europea e sono realizzati e sviluppati da organizzazioni che hanno esperienza tecnica nel capacity building, nella pianificazione strategica del turismo e nella progettazione di pacchetti turistici, provenienti dall’Occidente bacino del Mediterraneo. Gli obiettivi di entrambi i progetti, anche se mirati a due verticali di mercato distinte, sono di supportare le parti interessate del turismo ad attingere al crescente mercato dell’ecoturismo nelle destinazioni costiere, marittime e marine; e promuovere l’innovazione e la digitalizzazione nel settore del turismo; ultimo ma non meno importante, migliorare l’ambiente imprenditoriale per le PMI del turismo. In breve, il progetto sta promuovendo lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo sfruttando l’economia blu pur essendo responsabile per l’ambiente.
Presentato il programma dei corsi di formazione online rivolti alle PMI del turismo del Mediterraneo occidentale, a stakeholders e agli insegnanti delle scuole grazie al contributo di moderazione del coordinatore, X23 Srl dall’Italia, Jo Hendrickx, co-fondatore di Travel Without Plastic.
 
Il programma di sviluppo delle capacità fornirà una visione a 360° sul turismo sostenibile con sei moduli. I corsi frequentabili in modo flessibile da luoghi i in orari differenti sono completamente online, attraverso la piattaforma Moodle. Si tratta di 10-15 minuti ciascuno in inglese con possibilità di traduzioni in italiano, portoghese, spagnolo e arabo. Al termine è previsto un certificato di partecipazione.
 
Il lancio del programma di sviluppo delle capacità è previsto per l’inizio di ottobre. Per info e adesioni è possibile visitare il sito Web ufficiale del progetto:
 https://www.euwemed-natour.eu/CapacityBuildingSignup.


Contatti di riferimento:
ENIT – Responsabile della comunicazione
Francesca Cicatelli: francesca.cicatelli@enit.it
Elena di Raco: elena.diraco@enit.it
Sara Landrini: sara.landrini@enit.it
 
X23 Srl – Coordinatore
Amal Muntaser: amal.muntaser@x-23.org
Eleonora Ambrosi: eleonora.ambrosi@x-23.org

ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo, ENIT al fianco dei patrimoni UNESCO italiani

TURISMO, ENIT AL FIANCO DEI PATRIMONI UNESCO ITALIANI

PER LA MACCHINA DI SANTA ROSA ATTESI MIGLIAIA DI TURISTI DEVOTI

7 Agosto 2023

Enit continua a sostenere i territori italiani e i comuni che rappresentano l’impalcatura identitaria dell’Italia riconosciuta anche tra i siti Unesco.
A settembre torna con una partnership speciale con il Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa per unire il turismo culturale con quello religioso attraverso un evento unico che restituisce uno spaccato d’Italia da far conoscere al mondo.
La macchina è dedicata alla patrona della città di Viterbo, appunto Santa Rosa. È l’avvenimento principale dell’anno cittadino, capace di catalizzare e monopolizzare l’attenzione dell’intera città e di attirare un sempre maggiore numero di turisti.
I Facchini, vestiti nella tradizionale divisa bianca con fascia rossa alla vita (il bianco simboleggia la purezza di spirito della patrona, il rosso i cardinali che nel 1258 traslarono il suo corpo), si recano in Comune dove ricevono i saluti delle autorità cittadine, poi vanno in visita a sette chiese del centro, infine in ritiro al convento dei Cappuccini, dove il capofacchino impartisce loro le ultime indicazioni sul trasporto.
Il sole tramonta circa un’ora prima del trasporto e la città si immerge nel buio della sera (tutte le luci pubbliche e private sono rigorosamente spente), con l’improvviso sfolgorare del gigantesco campanile che squarcia le tenebre.
Verso le ore 20 i Facchini, preceduti da una banda musicale (la banda di Vejano) che intona il loro inno (intitolato Quella sera del 3), partendo dal Santuario di Santa Rosa percorrono a ritroso il tragitto della Macchina, acclamati dalla folla, fino a raggiungere la Chiesa di S. Sisto, presso Porta Romana, accanto alla “mossa”. Qui viene impartita loro dal vescovo la cosiddetta benedizione in articulo mortis, che prende in considerazione eventuali incidenti e pericoli.
“Enit non si sottrae mai alla promozione capillare dei territori, cercando di dare slancio e vigore agli appuntamenti della tradizione espressione dell’italianità e del modo di vivere nostrano. Il folklore consente di diffondere i valori e la portata dell’ecosistema turistico poliedrico della nostra Penisola. Il turismo religioso è uno dei segmenti al centro della promozione turistica e sta regalando flussi sempre crescenti” dichiara Sandro Pappalardo consigliere Enit.
“Quest’anno le celebrazioni saranno ancora più coinvolgenti con la partecipazione di Enit in prima linea a sostenere la promozione nazionale e internazionale di un evento già noto a livello globale ma che grazie ad una partnership con l’Agenzia Nazionale del Turismo e le proprie sede può amplificare i confini e la conoscibilità” commenta Massimo Mecarini presidente Sodalizio Facchini di Santa Rosa.


ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA

Turismo, Europa: nasce WEMED_NATOUR per sviluppare l’economia blu con tour sostenibili

VIAGGI E CRISI CLIMATICA, CON L’EUROPA TURISMO, EDUCAZIONE E SOSTENIBILITA’

NASCE WEMED_NATOUR PER SVILUPPARE L’ECONOMIA BLU CON TOUR SOSTENIBILI
PER IL TURISMO SCOLASTICO

LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL BACINO DEL MEDITERRANEO OCCIDENTALE
A SCUOLA DI COMPETENZE GREEN CON IL PROGRAMMA CAPACITY BUILDING

Si scrive WeMED_NaTOUR, si legge turismo marittimo e costiero per le future generazioni. 
Si tratta di uno dei “flagship projects” co-finanziato dalla UE, programma EMFAF, Coordinato da X23 Srl, ente di ricerca privato e business support organisation con sede in Italia, e implementato da un gruppo di partner quali, ENIT (Italia), International Social Tourism Organisation – ISTO (Belgio); l’Associazione Cluster Nautico delle Isole Baleari – BMC (Spagna), Travel Without Plastic – TWP (Spagna); l’Ente del Turismo del Portogallo – TDP (Portogallo) e l’Ente del Turismo della Mauritania – ONTM (Mauritania), per aumentare le competenze delle piccole e medie imprese turistiche del bacino occidentale del Mediterraneo in materia di sostenibilità ma non solo. Il progetto, infatti, ha il proposito di disegnare , soluzioni di viaggio innovative, transnazionali, responsabili ed altamente esperienziali per il settore del turismo scolastico in linea con strategia dell’economia blu.
 
Il progetto intende dunque rivolgersi al segmento di mercato del turismo scolastico, che ha fatto segnare numeri in costante crescita. Il turismo scolastico, per altro, è un ottimo veicolo per vivacizzare i momenti di bassa stagionalità. I beneficiari di questi pacchetti turistici saranno dunque le scuole e gli studenti, specificamente Ie fasce d’età 6-10 anni; 11-13 anni e 14-16 anni.
Tra gli obiettivi del programma anche la promozione dell’innovazione e la digitalizzazione turistica per favorire la crescita economica e occupazionale nel Mediterraneo nonché migliorare l’ambiente imprenditoriale per le PMI del turismo, mobilitare gli investimenti, valorizzare l’aspetto socio-economico, diversificare l’offerta turistica.
Il programma di sviluppo delle competenze non si limita alle piccole e medie imprese. I pacchetti di viaggi, infatti, sono disegnati in modo da essere direttamente integrati alla didattica: è stato sviluppato un piano educativo che gli insegnanti potranno erogare prima, durante e dopo il viaggio, per arricchire ulteriormente l’esperienza. L’obiettivo principale è quello di aumentare la consapevolezza sui concetti chiave quali la eco-sostenibilità turistica, la responsabilità di ciascun viaggiatore rispetto alla destinazione che visita, la green economy,  il contrasto alla crisi climatica, la conservazione dell’identità culturale.
 
Il programma di training è previsto in apertura a partire da Ottobre 2023 e la partecipazione è gratuita. È semplicemente richiesta la registrazione attraverso la pagina dedicata del sito web del progetto: www.euwemed-natour.eu/CapacityBuildingSignup
Tra dicembre e gennaio, inoltre, prenderanno avvio i workshop locali (Italia, Mauritania, Portogallo, Spagna) con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli stakeholder locali e le comunità locali nella località turistica presso la quale si svolgerà il viaggio pilota.
Per tutte le informazioni di dettaglio è possibile consultare il sito web ufficiale del progetto: www.euwemed-natour.eu


Reference contacts:
ENIT – Communication Manager
 
Francesca Cicatelli: francesca.cicatelli@enit.it
Elena di Raco: elena.diraco@enit.it
Sara Landrini: sara.landrini@enit.it
 
X23 Srl – Coordinator
Amal Muntaser: amal.muntaser@x-23.org
Eleonora Ambrosi: eleonora.ambrosi@x-23.org

ENIT – AGENZIA NAZIONALE TURISMO ITALIANO
enit.it

Francesca Cicatelli – resp ufficio stampa Enit –
francesca.cicatelli@enit.it

Direzione Esecutiva
Comunicazione e Ufficio Stampa
VIA MARGHERA 2 – ROMA