LOVESICK, ecco la country ballad ‘YOU AND I’, in attesa del nuovo album ‘REMEMBER MY NAME’

LOVESICK:
ECCO LA COUNTRY BALLAD ‘YOU AND I’,  IN ATTESA DEL NUOVO ALBUM ‘REMEMBER MY NAME’

Lovesick tornati dal tour negli Stati Uniti d’America suonano nuovamente in Italia. Il loro spring tour è stato un tour di successo, accolto con grande entusiasmo e piena partecipazione ai concerti di Roma, Salerno, Milano e nella loro città, Bologna.
È ora disponibile su tutte le piattaforme il nuovo singolo con videoclip di ‘You and I‘, il terzo estratto dall’atteso album ‘Remember My Name‘, interamente registrato a Los Angeles, che uscirà con distribuzione per il mercato mondiale (Europa, Usa, Canada, Australia e Nuova Zelanda) il 28 Giugno in formato cd, vinile 33 giri e in una speciale edizione limitata numerata.

«You And I è una country ballad che ha come tema centrale l’amore, la ‘love song’ per eccellenza del nuovo disco» dichiarano i Lovesick «Abbiamo suonato questo brano molte volte negli Stati Uniti, anticipandolo durante i nostri concerti. 

Abbiamo ricevuto bellissimi commenti a fine concerto, e così ora siamo pronti per suonarlo in Italia e in Europa durante il prossimo tour estivo».

Le riprese del videoclip sono state realizzate a Los Angeles in California, durante le registrazioni dell’album.

La spiaggia di Santa Monica con il famosissimo molo alle spalle è risultata ideale come ambientazione del videoclip, girato con la tecnica del piano sequenza da Claudio Cioffi.

Lovesick

Lovesick è una band italiana composta da Paolo Roberto Pianezza (voce, chitarra elettrica e acustica, lap steel, resonator e chitarra Dobro), Francesca Alinovi (contrabbasso con l’aggiunta di un brush pad e armonie vocali) e Alessandro Cosentino (violino, batteria e armonie vocali); tre multistrumentisti le cui influenze sono profondamente radicate nel country americano, nel rock’n’roll, nel western e nella musica swing degli anni ’40 e ’50.

Le canzoni di Lovesick sono state trasmesse dalle radio di tutta Italia, Spagna, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti e Brasile, aumentando costantemente la popolarità della band in tutto il mondo sin dalla loro formazione nel 2015, grazie ad un lavoro sinergico dell’agenzia di booking Barley Arts e dell’ufficio stampa A-Z Press.

I loro spettacoli dal vivo sono accolti con affetto e calore espresso dai segnali di tutto esaurito in ogni tappa del recente tour della band che ha toccato i grandi club delle città italiane e estere.

Hanno suonato come band di apertura per Ben Harper, Zucchero, Toquiño ed Edoardo Bennato e hanno suonato in grandi festival in tutta Europa, insieme a artisti del calibro di The Offspring, Social Distortion, Walter Trout, Fu Manchu, Orchestra Secondo Casadei e Ten Years After.

La loro forte presenza sui social media ha suscitato l’interesse anche di numerose televisioni, invitati a partecipare, sia come attori che come musicisti, al film sulla vita di Francesco Totti ‘Speravo de morì prima’ e in “Lamborghini”, uscito nei cinema negli Stati Uniti ed Europa. Paolo e Francesca uniranno nuovamente le loro doti recitative e musicali in una nuova serie su Oriana Fallaci che uscirà nell’autunno europeo del 2024.

Ad oggi Lovesick hanno venduto indipendentemente più di 19.000 copie dei loro album in Europa e negli Stati Uniti e Asia.

Facebook: www.facebook.com/lovesick4musi
Instagram: www.instagram.com/lovesick_music_
YouTube: www.youtube.com/@lovesick
TikTok: www.tiktok.com/@lovesick_music_
Spotify: https://sptfy.com/O0eB
Sito Web: www.lovesick-music.com
Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Lovesick_Duo


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com

SOUTHLANDS: fuori il nuovo album ‘STILL PLAY’N’

SOUTHLANDS: FUORI IL NUOVO ALBUM ‘STILL PLAY’N’ 

Ed ecco i Southlands arrivare nei migliori negozi e in tutti gli store digitali con il nuovo album ‘Still Play’n‘, uscito per l’etichetta Appaloosa Records, dopo l’eccellente ed apprezzata anticipazione del nuovo singolo ‘You Are The Sun’.
Un album atteso da tempo da parte di questa band che ha saputo, nella sua ventennale carriera, mantenere quella naturalezza e quella passione che l’avevano contraddistinta fin dagli esordi, portandola ad essere una delle figure di riferimento in quell’area padana tra le basse terre della pianura e le colline dell’Oltrepò Pavese.

Nel loro sound, infatti, le contaminazioni del territorio si fondono alla perfezione con i paesaggi statunitensi al confine con il Messico, dove le ballate di Bruce Springsteen, John Mellencamp, Los Lobos e dei Creedence Clearwater Revival si contaminano coi profumi della Bonarda e con i piatti della tradizione locale, tra trattori sulle provinciali, bar sperduti e lunghi viaggi in auto conditi da storie d’amore, amicizia e vita rurale.

Still Play’n’ racconta storie di vita vissuta, di esperienze, amori e delusioni e di viaggi verso l’ignoto. Di una vita trascorsa nella maturazione, dove i sogni giovanili si confrontano con una realtà a volte burrascosa, ma quello che resta è la voglia di continuare a fare musica, a regalare e regalarsi emozioni.

Still Play’n’ è disco ricco di ballate d’amore, mai banali, spesso tormentate e molto introspettive, dove le chitarre sono tanto presenti, con pochi effetti ma svariati arrangiamenti melodici che danno risalto a questa bella carrellata di canzoni, reale carta d’identità della band.

Ad arricchire le 14 canzoni troviamo anche ospiti illustri, nonché amici di lunga data come Jimmy RagazzonPaolo CanevariRiccardo Maccabruni e Marco Rovino, ovvero una bella fetta dei Mandolin’ Brothers, e poi Mario Zara e Maurizio “Micio” Fassino.

Una menzione speciale per la bravissima vocalist Sara Cantatore, cantante principale o ai cori in parecchie tracce dell’album.

Da sottolineare anche la bella veste grafica del prodotto, curato nei minimi particolari e abilmente registrato da Giacomo Lampugnani, mixato da Marco Alberto Matti di Casemate Studio a cui è seguito il master eseguito da Carl Saff a Chicago, Illinois.

Still Play’n’ è prodotto da Appaloosa Records, distribuito da IRD Srls, mentre A-Z Press è l’ufficio stampa  

Emir & His Band

Roberto Semini (chitarra e compositore), Dario Savini (voce), Michele Romani (batteria), Riccardo Caldin (basso) e Fabrizio Sgorbini (chitarre e cori) sono l’anima portante dei Southlands, formazione nata nel 2001 con all’attivo un solo album, l’ottimo e già maturo ‘The Morning Sky’ del 2009.

Con qualche variazione nell’assetto la formazione è arrivata ad oggi con la voglia di raccontarci nuove storie, come nella migliore tradizione statunitense con ballate di stile “southern”, blues e contaminazioni country che arricchiscono la base prettamente rock dei 5 attuali componenti dei Southlands a cui va aggiunta la bellissima voce di  Sara Cantatore in alcuni toccanti brani.

Facebook: www.facebook.com/southlandsrock 
Instagram: www.instagram.com/southlandsrock
YouTube: www.youtube.com/@southlandsrock 
TikTok: www.tiktok.com/@southlands.rockba 
Spotify: https://sptfy.com/QjdL 
Sito Web: www.southlandsrockband.it 


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com

HANGARVAIN, ‘MOTHER’S BLUES’, nuovo singolo e videoclip per celebrare i 10 anni di carriera

HANGARVAIN: ‘MOTHER’S BLUES’, NUOVO  SINGOLO E VIDEOCLIP PER CELEBRARE I 10 ANNI DI CARRIERA

È disponibile su tutte le piattaforme e nei principali digital stores ‘Mother’s Blues’, il nuovo singolo degli Hangarvain, band particolarmente apprezzata in Europa, capace di unire nel proprio sound influenze blues e alternative. 
Con il nuovo singolo e videoclip la band partenopea celebra i primi 10 anni di carriera, anticipando l’uscita di un nuovo album nel quale confluiranno brani di successo del loro repertorio riproposti in una nuova veste e nuove composizioni originali inedite.

Mother’s Blues‘ – già presente in una differente versione nell’album ‘Soul Desire‘ del 2023 – rinnova l’ormai consolidata collaborazione con l’etichetta Volcano Records e delinea il nuovo volto della formazione guidata dal vocalist Sergio Toledo Mosca e dal chitarrista Alessandro Liccardo.

Il brano ‘Mother’s Blues – live at Soundinside Basements Records’, già presente sulle principali piattaforme digitali, tra cui Spotify, in formato audio e sarà riproposto nella nuova veste registrata presso i Soundinside Basement Records facendolo rivivere di nuova luce rispetto alla versione apparsa in ‘Soul Desire’, con gli innesti del batterista Simone Pannozzo e del tastierista Enrico Asquitti.

Si tratta di un vero e proprio omaggio al rock delle origini, pregno di blues e black music, con un testo che scava nel profondo, tra rimpianti e rimorsi, rievocando la tradizione musicale di quel Delta del Mississippi da cui tutto è iniziato e istanze più attuali.

Il brano è stato registrato in una live session in studio diretta da Jex Sagristano con il supporto di Ciro Galante, che ne ha curato sia il missaggio del brano che il video della performance.

Gli Hangarvain si formano nel 2013. Ad oggi hanno inciso quattro album e due Ep e, grazie ad una proficua attività live, riscontrano apprezzamenti nel circuito rock europeo, esibendosi sia come headliner che a fianco di importanti formazioni del panorama rock mondiale.

Dopo l’esordio disografico con ‘Best Ride Horse‘, segnato da influenze alternative e post-grunge, gli Hangarvain hanno spostato le proprie sonorità verso un universo sonoro più hard blues, alimentate dalla passione per la black music dei leader Sergio Toledo Mosca e Alessandro Liccardo.

L.A. Guns, The Darkness, Y&T, Gilby Clarke (Guns N’ Roses), Hardcore Superstar, Thomas Silver, Skillet, Niterain, DGM, sono solo alcuni dei nomi coi quali la formazione italiana ha condiviso il palco, compreso un lungo tour europeo al fianco dei danesi D.A.D. (Disneyland After Dark), oltre alla presenza in celebri festival europei.

L’album ‘Soul Desire’, da cui è estratto il nuovo singolo ‘Mother’s Blues’, è stato prodotto negli studi di Los Angeles da Fabrizio Grossi e segna il nuovo percorso sonoro degli Hangarvain.

Il 2024 sarà quindi un anno particolarmente intenso per la formazione napoletana, grazie all’uscita del nuovo album, distribuito da Volcano Records, e di un film documentario che ripercorrerà dieci anni di musica, emozioni e grandi esperienze internazionali.

Facebook: www.facebook.com/hangarvain
Instagram: www.instagram.com/hangarvainofficial
YouTube: www.youtube.com/@hangarvainofficial6800
Spotify: https://open.spotify.com/intl-it/artist/50hfSHTfW5bsZWfFkncAm4
Web: https://www.hangarvain.com/

Email: alessandroliccardo.pro@gmail.com


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com

EMIR & HIS BAND: ‘Honky Tonk Fever’, il primo videoclip dall’album ‘Electric Honky Tonk’

EMIR & HIS BAND:
‘HONKY TONK FEVER’,  IL PRIMO VIDEOCLIP DALL’ALBUM ‘ELECTRIC HONKY TONK’ 

Da venerdì 19 aprile è disponibile nelle radio e in tutti i digital stores il nuovo singolo con videoclip di ‘Honky Tonk Fever‘, il primo estratto dall’album ‘Electric Honky Tonk‘. Emir & His Band è una realtà italiana consolidata nell’ambito dell’american music che si muove tra honky tonk, swing e country, elementi fondanti delle sonorità americane degli anni ’50. La genuinità di Emir Trerè e la sua band si manifesta già al primo ascolto, dove emerge la padronanza del tipico linguaggio della musica statunitense, propria del profondo Sud dove country music e blues hanno avuto la loro fusione per dar vita al rock’n’roll. Un sound maturo che ha preso forma nei tanti viaggi che Emir ha fatto negli USA, tra Tennessee, Texas e California, dove ha potuto carpire i “trucchi del mestiere” dai grandi guitar pickers incontrati e con i quali, spesso, ha avuto l’onore di condividere il palco.

‘Honky Tonk Fever’ è una composizione originale che rappresenta pienamente l’anima della band bolognese Emir & His Band, che annuncia: «Honky Tonk Fever racconta una tipica serata americana che quando inizia sei già triste, perché sai che finirà» e «l’ispirazione arriva dall’atmosfera che si respira all’American Legion Post 82 di Nashville, tra cordialità, lustrini, balli e fiumi di birra.».

Il brano è estratto dal recente album ‘Electric Honky Tonk’, compendio di una serie di passioni iniziate con l’ascolto giovanile della colonna sonora del film “Un pugno di dollari”, composta da Ennio Morricone.

Lo swing e la Country music degli anni ’50 e ’60, il boogie e il rock’n’roll sono l’anima di questo album che suona vintage come fosse stato registrato nei celebri studi della RCA di Nashville, e non in quelli di Roberto Villa a Forlì.

Electric Honky Tonk’ si compone di dieci tracce, tre delle quali uscite dalla penna di Emir, mentre le restanti cover si possono definire “out of the box”, ovvero canzoni per nulla celebri e da classifica ma molto rappresentative di un suono che il terzetto ha voluto far suo.

Emir & His Band

Emir Trerè (chitarra e voce), bolognese, classe 1992, è nato con la passione per il mondo americano, grazie al padre.

All’età di 12 anni imbraccia la sua prima chitarra e da lì fino ad arrivare a fare il primo di tanti voli negli USA per restare folgorato dal suono degli anni ’50 è un attimo, e le iniziali contaminazioni vintage delle canzoni di Johnny Cash e Hank Williams verranno arricchite grazie al confronto con esponenti di spicco della scena r’n’r, country e blues locale.

Al suo fianco la sezione ritmica composta da Manuel Cucaro alla batteria, e Luca Pasotti al basso e seconda voce. Entrambi sono provenienti da differenti ambiti musicali, ma contagiati dall’energia e dal sound di Emir Trerè.

Facebook: www.facebook.com/emirtrere
Instagram: www.instagram.com/emir_trere/?hl=it
YouTube: www.youtube.com/@emirtrere
Spotify: https://open.spotify.com/intl-it/artist/2hgqVp8NZWz1GY7WmzPFVG

Email: emirtrere@gmail.com


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com

Southlands, nelle radio ‘You Are The Sun’, fuori anche il videoclip

SOUTHLANDS, NELLE RADIO IL NUOVO SINGOLO
‘YOU ARE THE SUN’,
FUORI ANCHE IL VIDEOCLIP

Da venerdì 12 aprile è disponibile nelle radio e in tutti i digital stores ‘You Are The Sun’, il nuovo singolo dei Southlands, che anticipa l’uscita del nuovo album di inediti di prossima uscita, prodotto da Appaloosa Records, distribuito da IRD e supportato dall’ufficio stampa A-Z Press.

‘You Are The Sun’, è una canzone che racconta una storia d’amore tra due persone fragili che non riescono sopravvivere al mondo attuale, così effimero. 

Un mondo “oscuro”, sempre più virtuale e privo di ogni certezza a sfavore dei rapporti sociali più veri. Ma quando esistono, come succede alla coppia protagonista del brano, cala ogni ombra e su di loro torna a splendere il Sole.

Southlands dichiarano «Tra tutte le canzoni che compongono l’album di prossima uscita, abbiamo scelto ‘You Are The Sun’ perché musicalmente rappresenta una sintesi di Roots Rock e Americana, di ciò che proponiamo anche nei nostri concerti dal vivo. 

Gli strumenti musicali veri, in presa diretta, privi di effettistica e di elettronica, con le loro dinamiche accompagnano un testo semplice ma profondo. In questo brano si legge la voglia di tornare ad una società fatta di legami semplici e reali, capaci di far provare forti emozioni. 

Un mondo che ancora qualcuno vuole ma sempre più difficile da avere.»

Le riprese del videoclip sono state realizzate nel bosco di Vaccarizza, Pavia, a lato del fiume Ticino con la regia di Lu’ Magarò.  I protagonisti, due ballerini professionisti, interpretano le luci e le ombre di una relazione d’amore importante, perdendosi e ritrovandosi tra giochi e momenti di angoscia fino alla soluzione definitiva di perdersi insieme nella luce accecante del sole.  L’autore del testo e delle musiche, Roberto Semini, viene ripreso all’interno del bosco mentre suona gli assoli di chitarra del brano ‘You Are The Sun‘. 

I Southlands

Southlands nascono nel 2001 come cover band di autori del genere rock americano (Bruce Springsteen, Creedence Clearwater Revival, John Mellencamp). 
Nel 2009 pubblicano il loro primo album di inediti ‘The Morning Sky’ (etichetta Studiottanta Fortuna Records). 
La lineup è composta da Dario Savini (voce), Michele Romani (batteria), Roberto Semini (chitarra), Riccardo Caldin (basso) e Fabrizio Sgorbini (chitarra).

Facebook: www.facebook.com/southlandsrock 
Instagram: www.instagram.com/southlandsrock
YouTube: www.youtube.com/@southlandsrock 
TikTok: www.tiktok.com/@southlands.rockba 
Spotify: https://sptfy.com/QjdL 
Sito Web: www.southlandsrockband.it 


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com

Big River: fuori ‘Mustang Hood’, il nuovo album electro-country della band bolognese

BIG RIVER, NELLE RADIO ‘WHEN WE DANCE’, IL SINGOLO CHE ANTICIPA IL NUOVO ALBUM

Da venerdì 5 aprile 2024 è disponibile in formato fisico e in tutti i digital stores ‘Mustang Hood‘, il nuovo atteso album dei Big River. È il terzo capitolo discografico per l’apprezzato duo electro-country, formato da Federico Martinelli e Pierluigi PG Punzo, prodotto da Fabio ‘Bronski’ Ferraboschi e supportato dall’ufficio stampa A-Z Press.

Mustang Hood è il risultato di un sound maturato attraverso un’intensa attività live che li ha portati ad esibirsi in tutta Italia, giungendo fino in Germania, Svizzera, Slovenia e Croazia, evolvendo il loro stile di matrice classic e southern rock in un electro-country / alt country dai tratti sperimentali.

Anticipato dai singoli ‘Beers In The Garage‘ e ‘When We Dance‘, il nuovo album si compone di nove brani, di cui otto originali, dove la componente elettronica, già presente nel precedente album ‘Girl With Nails Painted Black, assume un ruolo centrale negli arrangiamenti fino a creare un sound sperimentale fortemente innovativo per questo genere.

Big River dichiarano: «Mustang Hood è stato interamente composto lo scorso agosto approfittando del periodo di intensa attività live perché ci interessava portare nelle registrazioni l’energia della dimensione ‘on the road’. Il disco segna una svolta anche a livello compositivo perché ogni brano è stato scritto a quattro mani fin dall’inizio. Si può quindi dire che questo sia il primo vero disco a firma Big River.”».

Big River

Big River è una band attiva dal 2016 che costruisce il proprio sound attraverso un’intensa attività live attraversando l’Italia, giungendo fino in Germania, Svizzera, Slovenia e Croazia. 

Di chiara matrice classic rock e southern rock il duo evolve la propria visione della musica americana arricchendola con una dose di elettronica aggiungendo synth, loopstation e batterie elettroniche dando vita ad un sound innovativo tra il classico e lo sperimentale. 

La discografia dei Big River si compone di ‘Live Experience’ (2017), ‘Girl With Nails Painted Black’ (2021) e ‘Mustang Hood’ (2024).

Sito Web: www.bigriverband.com
Facebook: www.facebook.com/bigriverbandofficial
Instagram: www.instagram.com/bigriverbandofficial
YouTube: www.youtube.com/bigriverbandofficial
Spotify: https://open.spotify.com/artist/6yxp8DwzmeHhNTPjqXeAj5


Ufficio Stampa A-Z Press
info@a-zpress.com