Taormina a un mese dal G7

 

«Le storie e gli uomini che si sono susseguiti nel tempo in questo luogo hanno fatto di Taormina un’enclave rigorosamente scollegata dal resto dell’isola, un luogo che, nonostante l’asperità geografica, ha rappresentato il centro di un ipotetico mondo». Così scrive Giuseppina Borghese, giornalista impegnata nelle pagine culturali del quotidiano La Gazzetta del Sud e corrispondente di Rtp. Informa che sebbene sia prossima la data fissata per lo svolgimento del G7, nelle strade, negli uffici pubblici e tra la gente di Taormina si respira un’aria di incrollabile indifferenza. Leggiamo il suo articolo che BLOGROLL ha scelto questa settimana e proviamo ad immaginare quello che accadrà.

Tra immagini stereotipate, deliri logistici e l’indifferenza degli abitanti, Taormina si prepara ad accogliere il summit.

 

About the author: Redazione Experiences